InvestingFx24

Borsa, social e Forex news

Cdp manterrà investimenti infrastrutture, silenzio su Telecom Italia

“Non commenterò la questione finché i mercati finanziari saranno aperti”, ha detto Scannapieco, rispondendo a chi chiedeva se l’istituto intenda mantenere o incrementare la propria partecipazione nel gruppo telefonico.

Telecom Italia ha annunciato domenica di aver ricevuto un’offerta da 10,8 miliardi di euro da parte di Kkr, che prevede anche il delisting del gruppo dalla borsa di Milano.

Governo e Cdp sono ora sotto i riflettori, con analisti e investitori in attesa di conoscere la loro posizione nei confronti della proposta di Kkr per l’acquisizione di una società considerata strategica.

Cdp detiene circa 36 miliardi di euro in investimenti d’equity in diverse aziende, tra cui Telecom Italia, Open Fiber, Fincantieri e Webuild.

A maggio il governo ha nominato Dario Scannapieco, ex consigliere del presidente del Consiglio Mario Draghi, come nuovo Amministratore delegato di Cdp.

Sotto la sua gestione si prevede che Cdp – che investe i risparmi dei contribuenti attraverso la rete postale nazionale – ridurrà l’intervento diretto dello Stato nelle attività italiane, in contrasto con i mandati dei precedenti AD.

Durante la presentazione del nuovo business plan 2022-2024, Scannapieco ha affermato che gli investimenti nelle società saranno più selettivi e più brevi.

“Cdp investirà nelle aziende che hanno bisogno di sostegno e stabilizzazione, per poi uscire”, ha detto Scannapieco.

Nel nuovo piano triennale, Cdp prevede investimenti diretti complessivi per 65 miliardi di euro.

Scannapieco ha ribadito l’impegno di Cdp nel sostenere l’operatore di rete in fibra ottica Open Fiber e si aspetta di completare l’acquisizione prevista di Autostrade per l’Italia nel primo trimestre del prossimo anno.

(Francesca Landini, tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)))

fonte FxEmpire